Per festeggiare il Carnevale, domenica 23 febbraio, al Porto Antico di Genova inaugura un nuovo gioco, un modo diverso di vivere l’area e divertirsi in famiglia. Si chiama Pirati del Porto Antico… e le loro Eco-Avventure ed è la nuova caccia al tesoro firmata Monster Adventure.

Qui al Porto Antico da sempre amiamo i giochi e le avventure da vivere in famiglia, soprattutto quelle che ci permettono di partecipare attivamente. Abbiamo preparato una nuova sfida per tutti, ma nei nuovi anni ’20 la caccia al tesoro si fa… armati di smartphone!

Pronti a giocare?

Un’avventura da pirati… green.

Chi l’ha detto che i pirati devono essere solo personaggi negativi, senza una morale o un insegnamento da dare? I pirati dell’eco-avventura al Porto Antico sono intrepidi come ci si aspetta da un pirata, ma sono anche sensibili e attenti all’ambiente – soprattutto il loro ambiente naturale – quello nel quale ambientano tutte le loro avventure: il mare.

Ed è proprio a partire dal mare e dalla sua tutela, quindi, che vuole incominciare questa storia popolata da simpatici personaggi, ognuno portatore di un messaggio ecologico molto importante. Conosciamoli meglio:

Bruno, l’impavido cercatore di tesori.

Il primo non poteva che essere il capitano, Bruno, il pirata più temuto per le sue audacia e coraggio. Nella sua carriera da pirata ha già accumulato tutti i più grandi tesori: oro, diamanti, isolotti sperduti, ma ne resta ancora uno, inaspettato e… riutilizzabile!

Giancarlo, l’avventuriero gentile.

Giancarlo invece è un vecchio lupo di mare. Nella sua lunga vita a bordo ha solcato i 7 mari, è sbarcato in tutti i porti del mondo e ha navigato insieme ai più grandi pirati della storia. Nel suo futuro – prima di un meritato riposo a terra – c’è posto per un’ultima avventura che lo porterà a salvare creature meravigliose, incontrare popoli “virtuosi” e scoprire una nuova grande passione.

Rachele, la paladina dell’ambiente.

Rachele è l’unica donna della ciurma, ma che fatica farsi accettare! E non perché sia femmina, ma perché è una vera combinaguai e quando si mette in testa una cosa nessuno riesce a fermarla. Ora vorrebbe imbarcarsi per una missione speciale e segretissima, ma gli altri pirati preferirebbero rimanesse a terra. Dite che lei sarà d’accordo?

Vittorino, il genietto.

Il più piccolo della combriccola è Vittorino, un bimbo così piccolo che gli altri pirati ridono di lui. Ma lui non si lascia scoraggiare, il suo sogno è quello di diventare un grande pirata e navigare in tutto il mondo. Ma Vittorino è anche molto intelligente e con tantissima inventiva e creatività scoprirà che per diventare un pirata “nuovo” bisogna utilizzare qualcosa di “vecchio”.

Come giocare.

Pirati del Porto Antico… e le loro eco-avventure è un gioco per tutta la famiglia, per adulti ma anche per bambini dai 6 agli 11 anni. Giocare è molto semplice (e gratuito).

Basta arrivare al Porto Antico e cercare il piccolo chiosco nei pressi della sopraelevata. Lo riconoscerete perché lo troverete letteralmente “tappezzato” con i personaggi della storia.

Leggete le istruzioni sul pannello informativo, scegliete il personaggio che preferite e inquadrate il codice QR che trovate vicino… si parte!

Ogni personaggio segue una storia composta da 4 passaggi: alcune storie prevedono degli spostamenti un pochino più lunghi tra una tappa e l’altra (ma sempre all’interno del Porto Antico) mentre altre sono più semplici (ideali per i più piccoli o se i bambini vogliono giocare insieme ad un nonno).

Per completare la storia bisogna percorrere tutte le tappe e per farlo bisogna risolvere alcuni indovinelli o piccoli giochi di abilità e ingegno (ma tranquilli, niente di impossibile).

Il gioco è gratuito e potete anche decidere di provare tutte le storie, una dopo l’altra.
Ma non c’è fretta, il gioco resterà a disposizione per un anno intero!

E il tesoro?

Come in ogni caccia al tesoro, anche questi pirati alla fine raggiungono l’ambito premio.

La ricompensa cambierà nel corso dell’anno, a seconda dei mesi e… delle stagioni … ma per scoprire di cosa si tratta dovete venire in Porto Antico e giocare fino alla fine!

E se non sono sazio di avventure?

Se dopo aver giocato con tutti i personaggi avete ancora voglia di mettervi alla prova, vi consigliamo un’altra Monster Adventure a breve distanza.
È quella tutta ambientata nella favola di Pinocchio e che potrete trovare a Palazzo Bianco: un gioco sempre a tappe ma dove gli enigmi sono nei quadri (il gioco è gratuito ma l’ingresso è a pagamento con biglietto di Palazzo Bianco).