Luogo d’incontro privilegiato dei giovani, delle loro famiglie, dei formatori e degli educatori per affrontare il tema di percorsi formativi messi in relazione con le richieste provenienti dal mondo del lavoro, il Salone Orientamenti 2019 torna al Porto Antico di Genova da martedì 12 a giovedì 14 novembre ma si estenderà anche al Palazzo della Borsa con il Career Day e in altre prestigiose location come l’Acquario di Genova, Palazzo Ducale e Palazzo San Giorgio.

Un evento nazionale.

Dopo aver superato nel 2018 le 90.000 presenze, con ben 21.000 visitatori provenienti da fuori regione, Orientamenti 2019 si è confermato non solo il primo evento nazionale sull’orientamento, sulla formazione e sul lavoro, ma anche un’eccellente occasione di promozione del nostro territorio e delle nostre eccellenze formative e professionali anche al di fuori dei confini della Liguria.

Orientamenti 2019 è infatti il “villaggio dell’orientamento”, una esperienza unica nel panorama nazionale anche per le attività di orientamento precoce dedicate alle famiglie e sviluppate anche in collaborazione con La Città dei Bambini e dei Ragazzi del Porto Antico di Genova.

Orientamenti 2019: edizione numero 24.

In questa 24° edizione, il Salone Orientamenti proporrà come tema centrale il “Saper fare”, esplorato nelle sue declinazioni fondamentali: Scuola, Lavoro, Società, con una speciale attenzione alle svariate offerte formative e professionali legate alla nostra regione e ai suoi asset strategici come innovazione, ambiente e turismo, professioni del mare.

Punto di riferimento nazionale per l’orientamento scolastico, Orientamenti 2019 quest’anno “orienterà” – tra l’altro – all’istruzione tecnica con una serie di incontri sulle offerte formative di oggi e di domani per contrastare il mismatch tra competenze tecniche e mondo del lavoro.

Un programma per tutti.

Il programma per gli studenti (di ogni ordine e grado) è davvero ricchissimo. Si parte dal “Laboratorio di Orientamento precoce”, uno spazio per i più piccoli per inaugurare il percorso dell’orientamento alle elementari con laboratori interattivi, e si procede con “Scegli la tua via”, i test di Orientamento Sorprendo (obiettivi di studio e lavoro) e Orientamento Self Awareness (la propria personalità).

Contenuti e novità.

Grande novità di quest’anno è poi il Laboratorio Stem promosso da Goethe Institut e Aliseo con 5 aree tematiche per giovani che hanno la passione per gli esperimenti e alla scoperta dei propri talenti. Da non perdere anche la Stranger Room: otto minuti all’interno di un “stanza segreta” per capire chi si è ancora prima di sapere cosa fare da grande.

Il Salone del “saper fare” prevede la realizzazione, grazie all’esperienza maturata a Futura, di bolle nell’area di Porto Antico dove gli studenti potranno diventare per un giorno gli “apprendisti” dei migliori tecnici, artigiani e operai specializzati messi a disposizione da Confindustria, Iren, Leonardo, Fincantieri e Agritu.

Un testimonial d’eccezione.

Il testimonial ideale del Salone del “saper fare” non può quindi che essere Leonardo da Vinci, sintesi perfetta di scienza e tecnica, ingegno, creatività e manualità, artigianato e arte. Le Bussole (studenti in alternanza scuola lavoro che guideranno gli ospiti al salone) indosseranno le magliette con l’uomo vitruviano e l’effige di Leonardo.

Congressi, convegni e dibattiti…

Nel corso delle tre giornate del Salone si svolgeranno come sempre importanti seminari, convegni e numerosi dibattiti. Si parte dal Forum Internazionale sull’Orientamento per continuare con l’orientamento al lavoro tecnico con Giovanni Brugnoli, vicepresidente Confindustria, e Giuseppe Zampini, presidente Confindustria Liguria e AD Ansaldo Energia. Sempre martedì 12 Patrizia De Luise, presidente Confesercenti, parlerà di percorsi formativi nell’agricoltura e nel turismo. Mercoledì 13 al centro dell’attenzione di Carlo Sangalli, presidente UnionCamere e ConfCommercio, il progetto Dopodomani, risposta al mismatch attuale tra offerta e domanda nel mondo della formazione e del lavoro.  Giovedì 14 gli studenti incontreranno Vincenzo Boccia, presidente Confindustria, nell’ambito del talk “L’Italia del saper fare”. Nella stessa giornata, Giorgio Merletti, presidente Confartigianato, premierà i vincitori dei campionati World Skills del Nordovest.

Grazie al MIUR, Orientamenti è una grande opportunità per le scuole italiane presenti con un’istituzione scolastica in arrivo da ogni regione. Ci saranno seminari e work shop caratterizzati dal coinvolgimento dei presidenti nazionali dei periti industriali, dei geometri, degli agronomi e degli agrotecnici. Green e anche Blue Economy al centro dell’attenzione grazie alle numerose prospettive occupazionali.

…e una notte tutta speciale!

E come sempre, una specialissima Notte dei Talenti celebrerà le eccellenze liguri e nazionali con la novità di uno spettacolo pirotecnico al termine della serata di giovedì 14 novembre.