Sta per partire la XV edizione del Gezmataz Festival & Workshop, l’unico Festival genovese che unisce in una unica rassegna diverse espressioni della musica e un progetto didattico con insegnanti internazionali.

Gezmataz Festival & Workshop: un Festival allargato.

In questa edizione, oltre al consueto affaccio sul mare che è la Piazza delle Feste, ci saranno diverse piazze e i palazzi della città e del centro storico in cui sarà possibile ascoltare ottima musica. I concerti cittadini saranno gratuiti e si svolgeranno in Piazza Luccoli, Piazza Matteotti e Piazza Sarzano oltre che a Palazzo Ducale. Il tema di questa edizione è la voce intesa come strumento e come protagonista. Non mancheranno le attività didattiche e i workshop, lezioni di musica d’insieme ed esibizioni degli allievi.

I concerti di Gezmataz Festival in Piazza delle Feste.

Martedì 17 luglio ore 21:30 | Mississippians Jazz Ensemble.

Una delle più antiche ensamble jazz universitari americani; una giovane band composta da 18 membri dell’Università del Mississippi tutti musicisti studenti. L’ensamble è cresciuta ed è diventato un gruppo jazz molto apprezzato e richiesto che si è esibito nei principali eventi jazz collegiali. Ingresso Libero.

Giovedì 19 luglio ore 21:30 | Bill Frisell: When you wish upon a star.

In prima nazionale il nuovo progetto dedicato al cinema. Bill Frisell, chitarrista di estrema bravura, dopo aver sonorizzato i film muti di Buster Keaton presenterà al pubblico genovese un viaggio musicale per rievocare alcune tra le più grandi pellicole del cinema americano tra immagini, musica e nostalgia.

Sul palco:

  • Bill Frisell – chitarra electrica/acustica
  • Petra Haden – voce
  • Eyvind Kang – viola
  • Thomas Morgan – contrabbasso
  • Rudy Royston – batteria

Venerdì 20 luglio ore 21:30 | Camille Bertault: Pas de geant.

Ancora una prima nazionale in cui l’artista vuole rendere omaggio al John Coltrane; in tutto l’album Pas de geant lo straordinario virtuosismo del sassofono di Coltraine si trasforma in una esibizione canora.

Ma non è solo un omaggio a una icona mondiale: con questo album Camille Bertauld porta una ondata di freschezza e di ironia nell’universo del jazz, con uno stile fatto di ritmi frizzanti e di parole usate come charade. Una grande passione musicale e una vasta cultura classica e jazz rende ogni sua performance personalissima e accattivante.

Sabato 21 luglio 2018 ore 21:30 | Maria Joao: Ogre.

Nota cantante portoghese conosciuta per la sua voce ecclettica e per la sua abilità di improvvisazione. Maria Joao è un’artista estremamente versatile che, nonostante l’impostazione jazz, incorpora musica folk, avant-garde ed elettronica. Ogre, la sua ultima creazione, in esclusiva italiana, è un ibrido di jazz e musica elettronica, un viaggio in mondo di suoni digitali e analogici.

Sul palco:

  • Maria Joao – Voce
  • João Nuno Farinha – Fender Rhodes/Synthesizers
  • André Nascimento – laptop/electronica

Domenica 22 luglio 2018 ore 21:30 | Sound Landing con Diana Torto, Marco Tindiglia, Furio Di Castri e Rodolfo Cervetto + Gezmataz Ensemble.

La serata conclusiva a ingresso libero, del Gezmataz  Festival che, come da tradizione, è dedicata agli allievi e ai docenti del workshop targato Gezmataz, che si svolge parallelamente al festival.

Costo dei concerti del Gezmataz Festival:

Per le serate del 19, 20 e 21 luglio è previsto l’ingresso a pagamento: il costo del biglietto singolo sarà di 18,00 €, quello dell’abbonamento alle tre serate 40,00 €.

Tutti gli altri eventi saranno gratuiti.

Prevendite: è prevista la prevendita dei biglietti tramite il circuito Happy Ticket.
Sito internet: www.gezmataz.org

E inoltre: Gezmataz Jam Session

Dal 19 al 22 luglio sul Palco Millo in Calata Falcone Borsellino Gezmataz Jam Session a Ingresso libero.