Domenica 2 dicembre 2018 i podisti avranno modo di correre nuovamente la Genova City Marathon, la Maratona di Genova.

Genova City Marathon.

Dopo 14 anni Genova si riappropria della Maratona: si terrà il 2 dicembre, sarà organizzata dalla ASD Genova City Marathon e partirà alle ore 08:30 da Piazza Caricamento, proprio di fronte a Palazzo San Giorgio.

Il podisti correranno tra Boccadasse e la zona rossa di Via Walter Fillak, percorrendo la sopraelevata, ma non solo. Taglieranno il traguardo tecnico in Piazzale Mandraccio, dove sarà rilevato il tempo e stilata la classifica.

Fino al 43° kilometro.

Quest’anno la corsa non finirà, come di consueto, al Km. 42,195: proseguirà lungo i Magazzini del Cotone per altri 805 metri, fino al 43° km. Questo ultimo tratto sarà corso dagli atleti in onore e memoria delle 43 vittime del crollo di Ponte Morandi del 14 agosto 2018.

La storia della Maratona di Genova.

Genova è una città difficile da correre. Sviluppare 42,195 km su una struttura cittadina come la nostra non è facile. Anche per questo, a differenza di molte altre città italiane, Zena è rimasta senza Maratona per moltissimi anni; quattordici per la precisione.

Maratona di Genova: dal 1909 al 2018.

Risale al 1909 la prima maratona, allora di 40 km, organizzata a Voltri per 3 anni consecutivi. Negli anni successivi sono state organizzate nove corse con cadenza molto irregolare; la decima e ultima edizione di 42,195 Km, La Maratona del Mare, risale al 22 febbraio 2004, anno in cui la città di Genova era capitale della Cultura. Il percorso si sviluppava, con partenza dalla Foce, tra Boccadasse e la Fiumara ed era attraversato dagli atleti per quasi due volte nella sua totalità.

SCOPRI TUTTO LO SPORT AL PORTO ANTICO

 

Curiosità sulla Maratona:

Origini leggendarie.

La leggenda su come ebbe inizio la Maratona narra che un messaggero greco, corse la lunga distanza per annunciare la vittoria dei Greci sui Persiani nella battaglia di Maratona, fino a morire per lo sforzo.

Perché 42,195 km.

Nell’anno delle Olimpiadi a Londra, nel 1908, per un capriccio del principe di Galles, si decise di dare il via alla corsa nei giardini del Castello di Windsor e di porre il traguardo al White City Stadium, raggiungendo così un chilometraggio di 42195 metri esatti e dando modo ai membri della famiglia reale di seguire la gara in totale comodità.

Maratona maschilista.

Nel 1967 alle donne era proibito correre la 42 km, in quanto si pensava che fossero troppo deboli per disputare una prova fisica così dura e impegnativa, ma una donna sfuggi al controllo e iscrivendosi alla maratona di Boston sotto lo pseudonimo di KV Switzer tagliò il traguardo e portò a termine la gara, nonostante il tentativo dei giudici di fermarla. Solo nel 1984 si incorporò una categoria femminile.

Alto e basso.

La maratona più bassa è la Untertage Marathon in Germania, il cui percorso è situato a 700 metri di profondità e si sviluppa tra le gallerie di una miniera di sale, mentre quella che si corre ad altezza più elevata è quella dell’Everest dove si raggiungono i 5184 metri.

Record del mondo.

È di poco tempo fa il record del mondo di Maratona, esattamente del 16 settembre 2018 a Berlino, dove il Keniota Eliud Kichoge ha chiuso 42,195 km in 2h 01′ 39″.

Info utili su Genova City Marathon:

Quando: 2 dicembre 2018
Per info e iscrizioni sito Internet: www.genovacitymarathon.eu