Dal 25 ottobre al 4 novembre torna il Festival della Scienza: tema portante dell’edizione 2018 è il Cambiamento. Il format del Festival è consolidato da 16 anni: 11 giorni di conferenze, laboratori, mostre, spettacoli ed eventi speciali dedicati a visitatori di ogni fascia d’età e livello di conoscenza.

11 giorni di conferenze, laboratori, mostre, spettacoli ed eventi speciali dedicati a visitatori di ogni fascia d’età e livello di conoscenza.

Undici giorni per raccontare e vivere la scienza in modo innovativo, interattivo e coinvolgente in cui le barriere fra scienze matematiche, naturali e umane, sono abbattute e la ricerca si può toccare, vedere, capire.

Come vivere il cambiamento?

La scienza ci insegna che il cambiamento è inevitabile e inarrestabile, ma che sono le nostre scelte a segnarne la strada. Al Festival Della Scienza incontreremo nuove culture e vedremo come i cambiamenti scientifici abbiano influito e favorito i rapporti tra di esse. Le nuove frontiere della medicina, i cambiamenti climatici, la sostenibilità globale saranno tra gli argomenti principale dell’edizione del 2018. Molto spazio sarà dedicato alla tecnologia, intesa come elemento fondamentale per il miglioramento della qualità di vita delle persone con disabilità.

Un evento globale.

Il Festival Della Scienza è una manifestazione con un intrinseco carattere internazionale, paese ospite di questa Edizione è Israele con il quale l’Italia collabora nel campo della ricerca scientifica e dello sviluppo tecnologico e che è emerso nel panorama della scienza e dell’innovazione tecnologica mondiale. Inoltre, grandi ospiti nazionali e internazionali impreziosiscono ogni anno le giornate dedicate alla scienza, dando vita a collaborazioni durature con personalità e istituzioni di tutto il mondo.

Un evento cittadino.

Il Festival Della Scienza porterà una pacifica invasione di ragazzi, bambini ed educatori nei più svariati luoghi della città; come di consueto gli appuntamenti, gli incontri, gli spettacoli ed eventi animeranno i palazzi, i vicoli, le piazze poteranno ovunque l’ormai noto asterisco rosso del festival.

FESTIVAL DELLA SCIENZA AL PORTO ANTICO DI GENOVA.

Gli spazi di Porto Antico ospitano negli spazi all’aperto e all’interno delle strutture le attività del Festival Della Scienza. Sono tantissimi, ma ve ne possiamo presentare alcuni tanto per stuzzicare la vostra curiosità. Vi ricordiamo che gli eventi sono con abbonamento tranne quello in Piazzale Mandraccio che è ad ingresso libero.Ecco qualche assaggio di quello che troverete.

Piazza delle Feste:

Orari: 09:00 – 17:00 lun – ven
10:00 – 19:00 sab – festivi

Ciak: (re)AZIONE! – La Chimica: interprete del cambiamento.

Da 6 anni.

Quali sono le tecniche per interpretare i cambiamenti della materia? i partecipanti al laboratorio potranno ammirare su video in alta risoluzione di reazioni velocissime riprese in slow motion e di reazioni lentissime filmate in time-lapse, per poi usando la tecnica adatta, potranno eseguire una reazione e riprenderla (ad esempio i cambi di colore o di stato).

In pista con Meccano – Le leggi della Fisica un pezzo alla volta.

Da 8 a 13 anni.

I piccoli ingegneri scopriranno usando modellini di Ducati e Ferrari Meccano le analogie e le differenze tra moto e automobili, nella quotidianità e nelle delle gare su pista. Armati di brugole e chiavi inglesi, scopriranno le fasi di costruzione e sperimenteranno i concetti alla base dell’equilibrio e del moto, e quelli della produzione e trasformazione dell’energia

En garde! Prêts? Allez! La scienza nella scherma.

Dalle spade, le sciabole e i fioretti di Zorro, i Tre Moschettieri o pirati fino agli atleti Vezzali, Montano o Navarria. Come si è passati da combattimenti letali a uno sport olimpico?
Scopriamo quale abbigliamento indossano i più forti atleti di tutto il mondo per affrontarsi in modo sicuro, e in che modo i tecnici internazionali controllano che le armi siano regolamentari e di come l’elettronica sia entrata all’interno di questa disciplina.

La scienza in fiore – Dal laboratorio ai nostri giardini.

Da 6 a 13 anni.

La scienza applicata alla coltivazione dei fiori, per scoprire come modificare le piante, come differenziarle per ottenere nuove varietà con fiori di diversa grandezza, più colorati o profumati, partendo dall’impollinazione manuale fino alle tecniche più avanzate di genome editing. Inoltre scopriremo tutti i segreti della coltivazione del basilico di Prà dal seme alla tavola.

Piazzale Mandraccio:

Seismulator: il sisma in laboratorio – Il simulatore mobile di terremoti di Eucentre

Da 8 anni – ingresso libero.

Un evento realizzato dalla Fondazione Eucentre che si occupa a livello mondiale di ingegneria sismica e di prevenzione dei rischi e dei danni causati dai terremoti. I visitatori potranno provare le sensazioni vissute da chi si trova all’interno di un edificio mentre si verifica un terremoto e capire come agire in caso di pericolo in diverse situazioni, al piano terra, al quinto piano e in un edificio isolato sismicamente.

La Città dei Bambini e dei Ragazzi:

Dalla zebra al pois – Come seppie, calamari e polpi cambiano colore.

Da 4 a 10 anni.

Come possono alcune specie animali comunicare tra di loro se non emettono suoni? Un tuffo nel mondo dei Cefalopodi (seppie, polpi e calamari) che per comunicare utilizzano in modo sofisticato la colorazione della pelle variandola in funzione del messaggio che intendono esprimere. Per riprodurre e decodificare attraverso il gioco i loro affascinanti messaggi nascosti.

Matematicamente divertente! – weDRAW: guarda, ascolta, impara.

Da 6 a 13 anni.

Imparare la matematica giocando con la musica e il corpo. Una serie di esperimenti per capire la differenza tra la percezione visiva e quella che usa più sensi contemporaneamente.
La matematica così divertente come non la avrete mai trovata!

Genoa Port Center:

Andar per mare – Leggere i cambiamenti del vento.

Da 6 a 15 anni.

Un percorso a cura di ARPAL dedicato alla conoscenza dei venti, del moto ondoso, degli strumenti per l’osservazione delle condizioni meteo-marine e per imparare a riconoscere i vari tipi di nuvole. Per imparare a osservare il cielo e il mare, e a riconoscere i pericoli dai quali cercare riparo. h. 10:00 – 18:00

Immagini di un porto “ritrovato” – Cambiamenti ed evoluzioni di uno spazio urbano.

Da 6 anni.

Una mostra fotografica che ripercorre la storia del Porto Antico e della città, dalle vedute più antiche, fino ai primi ritrovamenti archeologici, in occasione di importanti interventi urbanistici, e recupero attraverso il lavoro di smontaggio delle strutture portuali.A testimonianza di come l’evoluzione di una città attraverso la storia passi attraverso stratificazione e distruzione di tante altre città. h. 10:00 – 18:00

Modulo 1 dei Magazzini del Cotone:

Diamo i Numeri!

Un percorso interattivo per tutte le età dove la dimensioni del gioco e del racconto, adatte ai più piccoli, sono accompagnate da ricchi spunti e approfondimenti sull’affascinante mondo dei numeri interessanti anche per il pubblico adulto. Per restituire alla matematica la sua bellezza e sfatare un preconcetto che la vuole ostica e lontana dalla realtà. Fino al 6 Gennaio 2019.

Porta Siberia:

Faunamon! Animali trasformisti! – Gioca con la metamorfosi per collezionarli tutti.

Da 8 anni.

Chi si nasconde dentro le Faunaball? Per scoprire le specie animali che subiscono una metamorfosi durante il ciclo vitale, passando dallo stadio giovanile di larva a quello adulto, completamente diverso: farfalle, rane, coccinelle, cicale… Loro sono i Faunamon, protagonisti del gioco degli animali trasformisti!

Ctrl+X, Ctrl+V Editoria genetica.

Dagli 11 anni.

Per giocare con il gene editing a correggere e modificare il DNA usando tecniche proprie dei redattori di una casa editrice, metafora perfetta di un laboratorio di genetica. Revisioni correzioni di bozze per curare malattie o generare nuovi genomi.

Il gioco d’azzardo cambia (le) menti – I rischi della dipendenza comportamentale.

Dai 14 anni.

Attraverso l’utilizzo di installazioni, laboratori e attività di squadra, i partecipanti impareranno a distinguere tra gioco e azzardo, capire i meccanismi che portano lo stimolo a diventare condizionamento, e apprendere i meccanismi comportamentali, le alterazioni psicologiche e cognitive associate al gioco d’azzardo.

Per il programma completo visitate il sito ufficiale:

FESTIVALSCIENZA.IT

Info Utili sul 16° Festival della Scienza:

Singoli eventi possono prevedere orari di apertura o chiusura diversi da quelli generali della manifestazione, si raccomanda di verificare gli orari sulla scheda di ciascun evento. I bambini sotto i 12 anni possono accedere agli eventi solo se accompagnati da un adulto. Infopoint e biglietteria Festival della Scienza:

Cortile maggiore di Palazzo Ducale:

22 ottobre dalle 14:30 alle 18:00.
23 e 24 ottobre dalle 09:30 alle 18:00
Dal 25 ottobre al 4 novembre dal lunedì al venerdì dalle 08:30 alle 19:00;
sabato, domenica, 1 e 2 novembre dalle 09:30 alle 19:00.

Infoline Festival della Scienza:

Dal 24/9 al 24 /10, dal lunedì al venerdì dalle 08:30 – 17:00
Dal 25/10 al 4 /11, dal lunedì al venerdì dalle 08:30 – 18:00; sabato, domenica, 1 e 2 novembre dalle 09:30 – 19:00