Running in inverno? Perché no? Praticare sport all’aria aperta nei mesi più freddi non solo è salutare, ma anche piacevole. Con le basse temperature il nostro corpo lavora di più per mantenere l’equilibrio termico, bruciando così più calorie e producendo una quantità maggiore di endorfine, gli ormoni del benessere e del buon umore. Occorre però adottare qualche accorgimento supplementare per evitare che, facendo sport outdoor, l’organismo soffra: ecco qualche dritta.

1. Scegliete il terreno giusto.
Wikimedia commons.
2. Di corsa all'ora di pranzo.
3. Scegliete l'abbigliamento giusto.
Credits: PxHere
4. Proteggete testa e mani.
Credits: Cody H. Ramirez
5. Preparate i muscoli
Credits: Max Pixel
6. Bevete!
Credits: PxHere.
7. Non restate bagnati.
Credits: Luis Alvarez

1. Scegliete il terreno giusto.

D’inverno, fare running all’interno dei parchi o sulle alture può rivelarsi insidioso. C’è il rischio di imbattersi in ostacoli imprevisti o essere colpiti da rami secchi che si staccano dagli alberi. Grazie al clima mite di Genova, anche nei mesi freddi l’asfalto resta il fondo più adatto per correre. Suggeriamo percorsi privi di buche e ben conosciuti. Un esempio? Porto Antico, dove avrete a disposizione quasi 60.000 metri quadrati di spazio per allenarvi in tutta sicurezza.

2. Di corsa all’ora di pranzo.

Se è vero che correre di mattino aiuta a mettere in circolo le endorfine, è altrettanto vero che nei mesi invernali le ore centrali della giornata sono quelle più miti e luminose. L’ideale sarebbe fare una colazione energetica e dedicarvi al running nella tarda mattinata: sapere che al termine della corsa vi attende un buon pranzo, possibilmente ricco di carboidrati, rappresenterà un ulteriore stimolo.

3. Scegliete l’abbigliamento giusto.

Per fare running in inverno occorre vestirsi in maniera adeguata. Né troppo, né troppo poco. I nostri consigli su come scegliere le migliori scarpe da running sono validi in ogni stagione. Per quanto riguarda il resto dell’abbigliamento, evitate i capi in cotone, che assorbe il sudore, e optate per tessuti tecnici ad elevata proprietà di idrorepellenza. Tute, maglie e pantaloni è bene che siano il più possibile aderenti, in modo che il contatto della pelle con l’aria fredda sia ridotto al minimo e il calore del vostro corpo si conservi.

4. Proteggete testa e mani.

Testa e mani sono le parti del corpo più esposte alle temperature rigide. Disperdono fino al 70% del calore corporeo. È bene proteggerle a dovere, indossando un copricapo o una fascia che arrivino fin sopra le orecchie e la fronte e un paio di guanti. Per coprire la testa va bene anche un comune berretto di lana, in particolare se siete dotati di una folta chioma. Per le mani, invece, è meglio evitare la lana, perché lascia passare troppa aria: optate per guanti tecnici da corsa.

SCOPRI TUTTO LO SPORT AL PORTO ANTICO

 

5. Preparate i muscoli.

L’importanza di una buona preparazione muscolare prima dell’attività fisica è ancora maggiore d’inverno, perché il nostro corpo ha bisogno di più tempo per arrivare a una temperatura tale da diminuire il rischio di traumi a muscoli, tendini, legamenti e altri organi. Come riscaldamento ottimale dovreste dedicare almeno una quindicina di minuti allo stretching, possibilmente al chiuso, o camminare lentamente e accelerare progressivamente il passo sino ad arrivare alla corsa.

6. Bevete!

Sebbene d’inverno la sensazione di sete tenda a farsi avvertire di meno, la corsa fa comunque sudare e perdere liquidi: idratare il vostro organismo prima, durante e dopo lo sforzo fisico rimane un imperativo. Anziché la semplice acqua, un integratore o altre bevande, potreste portare con voi un thermos con una piacevole tisana tiepida, magari a base di malva o karkadè che hanno elevate proprietà idratanti.

7. Non restate bagnati.

Quando terminerete la sessione di running in inverno la temperatura del vostro organismo si abbasserà rapidamente e il sudore potrebbe iniziare a gelare sulla pelle, soprattutto se siete bagnati: per evitare di correre verso un raffreddore è opportuno avere a portata di mano abiti asciutti e cambiarsi entro pochi minuti. E poi via verso una doccia calda e un piatto fumante di trenette al pesto!

Se le condizioni meteo dovessero essere proibitive al punto da rendere le attività outdoor impraticabili, non rischiare di compromettere la tua salute: al Porto Antico in Piazzale Mandraccio c’è la palestra Raider Crossfit, dove potrai allenarti con ogni comfort!

Extra: nelle cuffie la playlist da 170 BPM!

E dopo aver scelto le migliori scarpe da running, potete ascoltare la nostra playlist stilata con brani da 170 battiti per minuto!