Dopo il grande successo di pubblico ottenuto a Roma, arriva a Genova Guerre Stellari – Play, la mostra dedicata alla saga cinematografica più amata al mondo.

Guerre Stellari 1977-2017: quarant’anni di mito.

Sono trascorsi quasi 40 anni dal 25 maggio 1977, giorno in cui il primo capitolo della saga di Star Wars (Episodio IV – Una Nuova Speranza) ha fatto la sua comparsa nelle sale cinematografiche americane. Quasi 40 anni, ma l’affetto e la passione dei fan non è invecchiata di un giorno. Anzi, si trasmette attraverso le generazioni.

L’invasione del merchandising.

La produzione cinematografica di Guerre Stellari è stata da subito affiancata da un’idea innovativa: un’ampia offerta di merchandising a marchio Kenner – ora Hasbro. Oggi sembra una prassi scontata, ma, all’epoca, è stata una delle chiavi di volta del successo planetario della pellicola. Un’intuizione che ha modifcato per sempre i consumi, le abitudini, il concetto stesso di licensing e, in qualche misura, tutto il mondo del cinema: la mostra Guerre Stellari – Play indaga e mette in luce proprio questo aspetto. Oltre allo sconfinato amore per i giocattoli.

Fabrizio Modina: il curatore.

Fabrizio Modina è uno dei massimi collezionisti mondiali di toy fantascientifici. Per Guerre Stellari – Play propone la serie completa di pezzi ufficiali Kenner prodotti dal 1977 in poi. Si tratta di oltre 1.000 giocattoli tra modellini in 3D, gadget, stampe d’epoca e action figures ai quali si aggiungono pezzi vintage quali costumi e accessori.

 

Guerre Stellari – Play: le sezioni della mostra.

Guerre Stellari – Play racconta, in un lungo un percorso cronologico diviso in sezioni, l’intera vicenda della saga attraverso la ricostruzione dettagliata e meticolosa delle scene salienti dei film.

Concept.

La prima parte della mostra spiega la fase di pre-produzione del film: disegni e stampe originali che hanno ispirato la creazione dei personaggi, dei costumi e dei veicoli che tutti riconoscono come icone universali.

Icons.

La seconda sezione presenta i personaggi icona: Darth Fener, Luke Skywalker, Yoda, Ian Solo, la principessa Leila, i malvagi Sith e i valorosi Cavalieri Jedi.

Saga.

Nella terza sezione viene ricostruita la saga in ordine di narrazione, iniziando da The Phantom Menace, il cosiddetto Episodio I, fino ad arrivare al recente The Force Awakens, il settimo capitolo.

Expanded Universe.

La quarta sezione è dedicata all’universo “espanso” di Star Wars, cioè tutti i pezzi che sono ispirati a fumetti, romanzi, videogame e ad altri media che hanno trasmesso – in tempi e forme diverse – le storie di questa epopea galattica.

Costumi Life-Size.

La sezione dedicata a rarissimi pezzi vintage da collezione quali costumi, accessori, caschi e armi in scala reale.

Space Ships.

In questa sezione è possibile esplorare le ricerche fatte dal team di George Lucas per progettare la tecnologia plausibile che ha animato il suo universo narrativo.

Approfondimenti didattici per imparare dalla Fanta-scienza:

La mostra non si focalizza solo sull’aspetto ludico-culturale e può trasformarsi in un’esperienza istruttiva ed educativa.

Grazie alla collaborazione con l’Associazione Festival della Scienza, infatti, è stata studiata una variegata offerta didattica con approfondimenti tematici ad-hoc pensati per diverse fasce d’età.

OFFERTA DIDATTICA 

 

Info utili su Guerre Stellari – Play:

Quando:

Dal 9 marzo al 16 luglio.

Dove:

Modulo 1 – Magazzini del Cotone.

Orari:

Tutti i giorni dalle ore 09:30 alle 19:30 (chiusura biglietteria un’ora prima).

Prezzi:

  • Intero 13,00 € audioguida inclusa;
  • Ridotto 11,00 € audioguida inclusa;
  • Ridotto Speciale 5,00 € (bambini dai 4 ai 10 anni) audioguida inclusa.

Per maggiori informazioni e prenotazioni:

Infoline: Tel. +39 010 986391
sito:  www.mostraguerrestellari.it