Sta per iniziare Festival della Scienza 2016, un evento atteso da migliaia di bambini, ragazzi, adulti, genovesi e non, spinti dal desiderio di scoprire e ampliare le proprie conoscenze nell’immenso regno che racchiude i vari campi della Scienza.

Saranno 11 giorni di mostre, laboratori, spettacoli, conferenze, incontri ed eventi speciali.

Il Festival della Scienza è un’imperdibile occasione – che ogni anno si rinnova – per toccare con mano la Scienza in modo efficace, divertente e stimolante per persone di qualsiasi fascia d’età o livello di conoscenza.

Insomma, saranno undici giorni in cui avrete solo l’imbarazzo delle scelta e, siccome è sempre difficile scegliere tra i centinai di laboratori, conferenze e incontri proposti, cerchiamo di fare un po’ di chiarezza con questo post.

Cogliere nel segno.

Dal 27 ottobre al 6 novembre si svolgerà la 14ª Edizione del Festival della Scienza.
Ogni anno un viaggio diverso; quest’anno avrà come parola chiave “Segni”.

Una parola che ha ispirato un programma variegato, eterogeneo e multidisciplinare e che – siamo sicuri – lascerà un segno nelle menti dei visitatori.

L’uomo è alla continua ricerca di nuovi segni che lo aiutino a interpretare i tanti misteri della natura e del mondo.
I simboli ci circondano, ci nutrono, ci fanno sognare; animano le nostre aspirazioni e ci forniscono una chiave di lettura per comprendere la realtà.
Il segni matematici, quelli linguistici che attraverso gli scritti hanno segnato l’evoluzione dell’uomo, i segni molecolari e quelli genetici, la ricerca di segnali di vita su altri pianeti.

Da sempre l’uomo aspira a lasciare traccia di sé e del proprio passaggio sulla terra, in ogni epoca ciascuna civiltà ha lasciato una documentazione, una sorta di comunicazione, di testimonianza del proprio passaggio sulla Terra.
Non sempre, però, le tracce che segnano il passaggio dell’uomo lasciano nell’ambiente riscontri positivi; oggi sappiamo che esistono tracce indelebili o difficili da cancellare che hanno segnato la natura.

La scienza e la tecnologia si muovono per rintracciare nuovi materiali e nuove soluzioni: la natura ci indica la strada da seguire, mostrando soluzioni e strategie da imitare per riavvicinarsi agli equilibri del pianeta. Verso un futuro in equilibrio con l’ambiente.

Festival della Scienza: una festa per Genova.

Il Festival della Scienza è una festa per tutta la città: da Porto Antico a Palazzo Ducale, dal Palazzo della Borsa al Centro Storico, tutto si trasforma in un grande palcoscenico della divulgazione scientifica.

Festival della Scienza al Porto Antico.

Porto Antico, con i suoi spazi, è sempre stata la sede di moltissimi eventi ed exhibit; quest’anno gli eventi si svolgeranno in Piazza delle Feste, Piazzale Mandraccio, presso La città dei bambini e dei ragazzi e al Centro Congressi – Sala Maestrale dove un incessante susseguirsi di eventi accoglierà una moltitudine di piccoli e grandi scienziati.

Vediamo un po’ più da vicino cosa possiamo trovare:

Eventi in Piazza delle Feste.

Tanti laboratori per tutte le età, per chi vuole cimentarsi in esperimenti e prove di abilità, mostre, e tre eventi speciali per toccare con mano la scienza in modo divertente e stimolante

Laboratori:

Dal mercoledì al venerdì h. 09.00 – 17.00, da sabato a martedì h. 10.00 – 19.00

Sono 15, per bambini e ragazzi dai 4 ai 19 anni.
Qualche esempio?

  • Astrokids – Segni dal Sole
  • Il chirurgo sei tu!
  • Mani fluorescenti per batteri inesistenti
  • Sport e scienza
  • I segreti del circo
  • Quando la chimica lascia il segno

Eventi speciali:

Parkour: segni urbani – 30 ottobre dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 17:30.

Laboratorio di parkour per ragazzi e adulti. Equilibristi di città. Panchine, ringhiere, scalini diventeranno gli ostacoli da superare. Richiesto abbigliamento comodo e sportivo, scarpe da ginnastica.Punto di incontro alla postazione sYnergiKa di Piazza delle Feste.

Fuochi d’artificio: arte, scienza e tecnica – 5 novembre alle. 14:00 e alle 16:00.

I segreti della pirotecnica per scoprire cosa c’è dietro la realizzazione dei fuochi d’artificio.
Esperimenti dal vivo: preparazione della polvere nera, combustione di alcune miscele colorate, modalità d’uso dei mortai in assoluta sicurezza.

Una pista da campioni del mondo! I mille volti della neve di La Thuile – 5 novembre ore 16:00.

Cosa succede alla neve fresca? Come si conserva? Come si cerca di evitare che il tracciato si segni?
Tutti i segreti della pista Franco Berthod, la più tecnica del circuito femminile.

La mostra interattiva.

Mercoledì al venerdì h. 09.00 – 17.00, da sabato a martedì h. 10.00 – 19.00

Nel segno della nave. Dai maestri d’ascia greco-romani al design 3D.

Come si costruisce una nave? Come è cambiato nel corso dei secoli il lavoro di progettazione? Un viaggio nella progettazione navale e nell’arte della cantieristica partendo dai maestri d’ascia greco – romani e dai segni lasciati su antichi relitti fino ai moderni sistemi informatici, in grado di tradurre i segni numerici dei primi piani di costruzione postmedievali in modelli 3D.

Mostra fotografica.

Alieni: l’invasione di nuove specie in Italia.

Gli squilibri ecologici che si generano quando un organismo viene trasportato dall’uomo lontano dal suo luogo di origine, dove in mancanza dei suoi nemici naturali può espandersi senza controllo creando danni consistenti all’ambiente ospite.

Un reportage dedicato alle singole specie, gli Alieni, alla loro biologia , alla battaglia di tecnici e ricercatori che cercano di  correre ai ripari, mettendo a punto sistemi di lotta biologica e contrasto alle specie più invasive.

Eventi in Piazzale Mandraccio.

27 ottobre – 3 novembre.
Da 11 anni – ingresso libero

Mostra interattiva #Milionidipassi EXPERIENCE

All’interno di un vero ospedale gonfiabile gli operatori umanitari di Medici Senza Frontiere  ci accompagneranno in un percorso attraverso i luoghi, i legami, le persone i suoni e i segni di quei 60 milioni di persone che oggi nel mondo sono in fuga da guerre, violenze o povertà.
Una esperienza virtuale che permetterà di spaziare dagli estenuanti viaggi via terra e mare che dalla Siria portano in Grecia, alla vita nelle baracche fatiscenti dei campi profughi del Sud Sudan.
Un progetto per ridare umanità alle tante persone costrette ad abbandonare tutto per cercare salvezza e protezione, condizioni di vita dignitose

Eventi a La città dei bambini e dei ragazzi.

Laboratori.

h. 10:00 – 17:00

  • Codice-Segni Un percorso di andata e ritorno
  • Datemi uno zero! Storia e significato di un numero speciale
  • L’ingegneria del giocattolo Alla scoperta del mondo Meccano

Evento speciale.

29  – 30 ottobre
alle 11:30 e alle 15:30

  • Robot, amici tecnologici Performance con Massimo Temporelli.
    Per sviluppare, grazie a un software open source creato da Meccano, le capacità informatiche e la creatività 2.0 dei piccoli inventori del domani.

Eventi alla Sala Maestrale – Magazzini del Cotone.

Spettacolo musicale “Non ci sono più le quattro stagioni” . 4 novembre h. 21.00

Come sarà il mondo se non prendiamo coscienza del riscaldamento globale provocato da noi umani?

Con Luca Mercalli e Banda Osiris

Spettacolo teatrale “Racconto Cosmico Spazio, materia e gravità nell’evoluzione dell’Universo” . 28 ottobre h. 21.00

Con Fernando Ferroni, Antonio Masiero e Viviana Fafone; musiche di Umberto Petrin; voce narrante Maria Giulia Scarcella; racconti animati di Luca Ralli. 
 Conduce Neri Marcorè.

Per scoprire tutte le altre bellissime attività e l’elenco completo dei laboratori visitate:

Sito Festival della Scienza

 

Infoline.

+39 010 8934340
A cura di Associazione Festival della Scienza.

Info utili sul Festival della Scienza.

Dal 27 ottobre al 6 novembre 2016
Dal Lunedì al venerdì dalle ore 09:00 alle ore 18:00
Sabato e Domenica dalle ore 10:00 alle ore 19:00
Ingresso con abbonamento

N.B. Singoli eventi possono prevedere orari di apertura o chiusura diversi da quelli generali della manifestazione, si raccomanda di verificare gli orari sulla scheda di ciascun evento

I bambini sotto i 12 anni possono accedere agli eventi solo se accompagnati da un adulto.