Il Carnevale al Porto Antico, una festa di musica, colori e creatività.

Ogni anno , appena passate le festività natalizie sempre la stessa domanda: quando arriva quest’anno il Carnevale?
I conti sono presto fatti: il Carnevale inizia 5 giorni prima del mercoledì delle ceneri (quest’anno mercoledì 18 febbraio) giornata che segna l’inizio della Quaresima e finisce il giorno prima, indicativamente la tradizione vuole che duri da giovedì a martedì .
Al Porto Antico il Carnevale si festeggia domenica 15 febbraio con una grande festa ricca di musica e colori, un pomeriggio multietnico a conclusione di un percorso creativo che ha coinvolto e interessato le principali strutture dell’area.

Il Carnevale dei Mondi. Una festa che si fa in tre.

A partire dal 31 gennaio e nei week end successivi fino al 15 febbraio , Museo Luzzati, Biblioteca De Amicis, Casa della Musica e Città dei Bambini e dei Ragazzi offrono dei laboratori creativi per arrivare preparati e mascherati al Carnevale e alla Festa finale che si svolgerà in Calata Falcone Borsellino.
Ideato dal Centro Culturale Primo Levi, il Carnevale al Porto Antico sarà diverso dal solito.
Il simbolo della festa è la maschera realizzata dall’artista Daniele Sulewic, una maschera  molto particolare che unisce diverse tradizioni e culture, e che ognuno potrà personalizzare secondo il proprio gusto e la propria fantasia; ed è proprio partendo dall’elaborazione di questa maschera che si svilupperanno i laboratori.

I  laboratori creativi

Sabato 7 febbraio alle ore 16.30 il museo Luzzati organizzerà un laboratorio nel quale elementi di culture differenti e di espressioni artistiche diverse permetteranno di personalizzare  la propria maschera.

Il tema della metamorfosi nella natura sarà invece protagonista del laboratorio che il giorno successivo, domenica 8, si terrà presso La città dei bambini e dei ragazzi (h. 15.00 e h. 16.30).

La  conferenza

Si svolgerà il giorno 5 febbraio alle ore 11.00 presso la Biblioteca De Amicis la conferenza “Riti e Istituzioni della trasgressione del Carnevale”.
Il tema affrontato dall’esperta Flavia Cellerino è l’evoluzione storica, sociale, religiosa e culturale del carnevale nella società occidentale tra scambi e contaminazioni tra culture tra loro molto differenti.

La festa conclusiva

Domenica 15 grande festa finale.
Tanta musica sul palco in Calata Falcone Borsellino e in vari punti dell’area; per ballare e per sfoggiare le proprie maschere al ritmo della musica di giovani gruppi genovesi e di musicisti dell’Associazione Senegalese.
Ma anche un programma di nuovi laboratori e di letture nelle varie strutture per avvicinare il pubblico agli aspetti meno noti del Carnevale per immergersi nel mondo delle diverse culture che animano Genova.

Non mancate quindi domenica a partire dalle h. 14.30 in Calata Falcone Borsellino!
Ecco il programma:
h. 14.30-18.00: musica sul palco in Calata Falcone Borsellino in collaborazione con i musicisti dell’Associazione Culturale Senegalese e con i gruppi: Orchestra della Darsena, Coro Junior della Casa della Musica, Orchestra Cajon, Ritmiciclando, Copeira de Angola, Samba de Roda.
h. 15.00: letture ad alta voce presso la Biblioteca E. De Amicis
h. 15.30: laboratorio a La città dei Bambini e dei Ragazzi
h 16.30: esibizioni musicali al Museo Luzzati

Vi aspettiamo!