Dal 22 ottobre al 1 novembre torna il grande contenitore scientifico che si pone l’obbiettivo di rendere la scienza e le discipline scientifiche accessibili a tutti.

Ogni anno un viaggio diverso.

Quella di quest’anno sarà la tredicesima edizione del Festival della Scienza, evento clou per la divulgazione scientifica, un appuntamento fisso o atteso da migliaia di bambini, ragazzi, adulti, genovesi e non, spinti dal desiderio di scoprire e ampliare le proprie conoscenze.

Ogni anno un tema diverso a fare da filo conduttore tra i molteplici aspetti della scienza e della tecnica. Ogni anno centinaia di animatori a disposizione di tutti, per spiegare attraverso un gioco o un exhibit i teoremi più complicati, consigliare l’evento più adatto, stupire con sorprendenti esperimenti.

Festival della Scienza: una festa per Genova.

Il Festival della Scienza è una festa per tutta la città: da Porto Antico a Palazzo Ducale, dal Palazzo della Borsa al Centro Storico tutto si trasforma in un grande palcoscenico della divulgazione scientifica; un’imperdibile occasione per diventare protagonisti, toccare con mano e scoprire i segreti di questo fantastico mondo; mai la scienza sarà così accessibile e familiare, tutti possono imparare: grandi, bambini, ragazzi, da soli o in gruppi, esperti o neofiti; a tutti il Festival offre qualcosa di straordinario risvegliando la passione per la scienza e la voglia di imparare e siamo sicuri  che anche quest’anno Genova risponderà con il consueto entusiasmo.

11 giorni di mostre, laboratori, spettacoli, conferenze, incontri ed eventi speciali.

Avrete solo l’imbarazzo della scelta, tra i tanti laboratori sarà difficile scegliere dove cimentare le proprie abilità, a quali eventi e conferenze assistere.

Porto Antico, con i suoi spazi, è stata la sede di moltissimi eventi ed exhibit; quest’anno gli eventi si svolgeranno in Piazza delle Feste e al Modulo 1 dei Magazzini del Cotone dove un incessante susseguirsi di eventi accoglierà una moltitudine di piccoli scienziati.

Un gradito ospite alla Città dei Bambini e dei Ragazzi.

La città dei Bambini e dei Ragazzi, ospiterà nei suoi spazi e per tutta la durata del Festival un laboratorio creato dal Dipartimento di Informatica Bioingegneria Robotica e Ingegneria dell’Università degli Studi di Genova.

Coding – In equilibrio tra creatività e rigore:

Quanto tempo ci vuole per sviluppare un programma per un computer?
A volte basta anche un’ora. Si può imparare a dialogare con il computer tramite dei “mattoncini tipo LEGO” di istruzioni e a fargli eseguire la nostra soluzione ad un problema.
Realizzare un software mediante un attività detta appunto coding richiede creatività e fantasia ma anche tanta accuratezza e precisione perché il computer è molto pignolo e la scrittura di programmi richiede esattezza in ogni dettaglio.
Target:
8 – 10 anni
11 – 13 anni

La parola chiave del 2015 è: Equilibrio.

La tredicesima edizione del Festival avrà come parola chiave l’Equilibrio.

Un concetto fondamentale per la vita dell’uomo, per la mente e per il corpo, con infinite applicazioni non solo in campo scientifico, ma anche nell’arte e nella musica.

Scoprirete gli innumerevoli campi di applicazione, imprevedibili e inaspettati, in cui l’Equilibrio è elemento fondamentale, per la società, per gli organismi viventi e per la sostenibilità dell’intero pianeta.

Info su Festival della Scienza:

www.festivalscienza.it