Ci siamo: sabato 13 giugno 2015 inizia la 17^ edizione del Suq Festival, il bazar dei popoli improntato sulle tematiche dell’intercultura e del dialogo.

Suq Festival: da sabato 13 a mercoledì 24 giugno 2015

Quest’anno il Suq Festival si svolgerà in tre location differenti: oltre a Piazza delle Feste in Porto Antico, potrete seguire alcuni eventi anche presso la Chiesa San Pietro in Banchi e Palazzo San Giorgio, sede dell’Autorità Portuale di Genova.

12 giorni di cultura, 40 botteghe, 13 cucine, 8 spettacoli teatrali.

Al Suq Festival, potrete fare un’ideale giro del mondo, visitare le 40 botteghe artigianali, assaggiare 13 cucine differenti e immergervi nei colori e nei profumi del Mediterraneo. Ma il Suq Festival non è soltanto un grande mercato: è anche un accogliente luogo di incontro e di dialogo tra i popoli, tra le diverse comunità di migranti che vivono in Liguria; un luogo dove affrontare, con spirito pacifico e conviviale, alcune importanti tematiche e problemi dell’attualità. Il Suq Festival è teatro, danza, musica, laboratori e letture per bambini, lezioni di cucina con chef internazionali.

 

Ma entriamo nel dettaglio degli eventi che si terranno in Area divendoli per Concerti, Teatro e Cucina.

CONCERTI INTERNAZIONALI:

Il Suq Festival di quest’anno presenta un ricco programma: giovani musicisti italiani e esponenti della world music, legati dal tema del dialogo tra culture, tradizioni e sonorità. Tutti i concerti si terranno in Piazza delle Feste e saranno a ingresso grautito. Ci sono due palchi, uno esterno e uno interno.

Amir Issaa.

Sabato 13 giugno ore 22:00 – Piazza delle Feste, palco esterno – ingresso gratuito.

Rapper romano da sempre in prima linea contro il razzismo, la musica e le parole per trasformare la rabbia in creatività. Conosciuto su scala nazionale grazie alla colonna sonora del film Scialla! il brano riceve la nomination ai David di Donatello e ai Nastri d’argento come migliore colonna sonora.

Zero Plastica.

Sabato 13 giugno ore 23:00 – Piazza delle Feste, palco esterno – ingresso gratuito.

Gruppo genovese Hip–Hop con dodici anni di attività che vanta di collaborazioni con artisti della scena urderground globale. Primo gruppo italiano a suonare nel Bronx, culla dell’Hip–Hop e al Simposio International dell’Avana. Proprio al Suq Festival prenderà via il Global Revolution Tour con date in Italia e in Turchia, a Istanbul.

Xena Tango.

Domenica 14 giugno ore 21:30 – Piazza delle Feste, palco esterno – ingresso gratuito.

Le strade del tango tra Genova e Buenos Aires: Roberta Alloisio insieme ai suoi musicisti, tra cui il chitarrista Armando Corsi e l’argentino Pablo Banchero, propone un concerto in cui celebri tanghi della tradizione argentina si mescolano a quelli scritti da autori della scuola genovese; Bindi, De Scalzi, Marrale, Alloisio, Fossati. Il Suq Festival, grazie anche alle Scuole di Tango di Genova si trasforma per una sera in una milonga.

Gabin Dabiré.

Mercoledì 17 giugno ore 22:00 – Piazza delle Feste – Palco esterno – ingresso gratuito.

L’artista, nato in Burkina Faso, è cantante, chitarrista e compositore; la sua musica un mix di  tradizione  e innovazione. Importante è il suo impegno culturale per lo sviluppo della letteratura, del cinema, del  teatro e della musica. Al Suq Festival è in rappresentanza dell’iniziativa Ottobre Africano.

Çiğdem Aslan.

Domenica 21 giugno Ore 21:30 – Piazza delle Feste, palco esterno – ingresso gratuito.

Un repertorio di vecchie ballate curde e macedoni, tra stili e lingue differenti; nata e cresciuta in Turchia ha imparato a conoscere e a cantare tutte le canzoni delle minoranze etniche di Istanbul e oggi, il suo stile è il frutto di tutti questi incroci di tradizioni. Sul palco del Suq Festival sarà accompagnata da un trio di musicisti.

Mr. Raoul K.

Martedì 23 giungo ore 22:00 – Piazza delle Feste, palco esterno – ingresso gratuito.

DJ originario della Costa D’Avorio vive ora in Germania, il suo sound è caratterizzato da una commistione di stili ispirati all’Afrobeat, ai ritmi house e alla techno di matrice nordeuropea.
L’Afrobeat diventa “sociale”; nei suoi album una critica socio-culturale di fondo, una posizione di denuncia verso le egemonie culturali e il pregiudizio. In collaborazione con Goethe – Institut Genua.

Coro Popolare della Maddalena e Bandaneo.

Mercoledì 24 giugno ore 22:00 – Piazza delle Feste, palco esterno – ingresso – ingresso gratuito.

Fondato a Genova nel 2014, il Coro Popolare della Maddalena nasce con lo scopo di favorire l’armonia sociale e l’integrazione fra gli abitanti del quartiere della Maddalena, un coro composito di 50 elementi, che rispecchia la ricchezza e la complessità dell’intero quartiere, un repertorio che spazia da De André a Iannacci ai Qeen passando per la tradizione napoletana e il Sudamerica ispanofono.

Programma completo su suqgenova.it

 

LA RASSEGNA TEATRO DEL DIALOGO:

La rassegna teatrale chiamata Teatro del Dialogo è centrale nelle proposte del Suq Festival. Il tema di quest’anno è “Nutrire il corpo e lo spirito”. Per il 2015 sono previsti 8 titoli, tra produzioni e ospitalità, per 12 repliche complessive, allestite in 4 palcoscenici diversi. Ecco quelli che si svolgeranno in Porto Antico.

suq-festival-teatro-dialogo-2015

Cuciniamoci il Futuro – ricette per convivere.

Domenica 14 e domenica 21 ore 19:00 – Piazza delle Feste, palco interno – ingresso 5,00 Euro

Teatro e cucina con degustazioni servite in scena. Di Carla Peirolero e Vittorio Castellani (Chef Kumalé), con Enrico Campanati e Chef Kumalé e con Laura Parodi.
Attraverso storie, aneddoti e racconti, il cibo visto come simbolo dell’incontro e del dialogo tra culture. Un accorato appello a conservare la nostra ricchezza primaria: la Terra. In omaggio agli spettatori il ricettario Cuciniamoci il futuro.

La semplicità ingannata.

Martedì 16 giugno ore 21:30 – Piazza delle Feste, palco esterno – ingresso 5,00 Euro

Satira per attrice e pupazze sul lusso d’esser donne. Di e con Marta Cuscunà.
Uno spettacolo per raccontare  le rivendicazioni delle donne nel ‘500, quando l’alternativa al matrimonio era la monacazione. Per ridare slancio ed una rivoluzione di cui  in apparenza non se ne sente più il bisogno, in un periodo in cui la figura femminile è molto contraddittoria, schiacciata tra le quote rosa della politica e usata come merce di scambio tra politici e imprenditori corrotti.

Di altri stranieri.

Giovedì 18 giugno ore 21:30 – Piazza delle Feste, palco esterno – ingresso 5,00 Euro

Di e con Marco Baliani.
Spettacolo con le parole di Camus, per esplorare altri territori, altre poetiche come se la sua opera fosse una mappa da percorrere, e tutta da scoprire”

Vita e conversione di Cheick Ibrahima Fall.

Venerdì 19 giugno ore 21:30

Perché mai l’Uno io l’ho chiamato Due. Di Mandiaye N’Diaye e Marco Martinelli
Spettacolo dedicato all’attore e regista senegalese Mandiaye; basato sulla storia del mistico musulmano Cheick Ibrahima Fall, sul recupero e valorizzazione della tradizione spirituale senegalese, grazie alla preghiera attraverso la musica, il canto e il lavoro.

Vai al cartellone del Teatro del Dialogo

 

INCONTRI A INGRESSO LIBERO E GRATUITO.

Di seguito, un sunto delle presentazioni, dialoghi e lectio magistralis sui temi della società contemporanea.

Non chiamatemi straniero.

Sabato 13 giugno ore 21:00 – Piazza delle Feste, palco interno – ingresso gratuito.

di e con Francesca Caferri.
Come punto di partenza il suo libro Non chiamatemi straniero; l’autrice e il cantante Amir Issaa per capire chi è italiano oggi; un viaggio tra i “nuovi italiani” di origine straniera.
Introduce Pietro Veronese, giornalista de La Repubblica.

Viaggiando con lo spirito, cammini e monasteri.

Martedì 16 giugno ore 18:00 – Piazza delle Feste, palco interno – ingresso gratuito.

Tra i cammini e i luoghi dello spirito di ieri e di oggi, in Liguria, in Italia e in Europa. Pietro Tarallo ci conduce in un viaggio dell’anima attraverso paesaggio e opere d’arte.

Ripartire dalle periferie.

Martedì 16 giugno ore 19:00 – Piazza delle Feste, palco interno – ingresso gratuito.

Incontro con Padre Domenico Pizzuti e Giacomo D’Alessandro. Un giovane e un ottantenne si confrontano su politica, Chiesa e vita.

Cibo per il corpo, cibo per l’anima.

Giovedì 18 giugno ore 18:00 – Piazza delle Feste, palco interno – ingresso grautito.

Incontro con Don Franco Anfossi Canonico della Chiesa di Santa Maria Immacolata, Giuseppe Momigliano Rabbino di Genova, Saleh Husein Rappresentante Comunità Islamica. Un dialogo tra esponenti delle tre religioni monoteiste davanti al pubblico multiculturale e multireligioso del Suq Festival.

TAG. Le parole del tempo.

Venerdì 19 giugno ore 18:00 – Piazza delle Feste, palco interno – ingresso gratuito.

Un tentativo da parte dello scrittore Domenico De Masi per capire le origini e in cosa consiste il disorientamento della nostra società. Una riflessione intorno a 26 parole chiave e altrettante questioni cruciali del nostro tempo.

I diritti e le diversità, di genere e non solo.

Sabato 20 giugno ore 18:00 – Piazza delle Feste, palco interno – ingresso gratuito.

Un incontro su temi legati alla omosessualità e alla discriminazioni di genere, nei paesi di origine di chi arriva nel nostro paese come rifugiato o come richiedente asilo.
A cura di Approdo Ostilia Mulas e Arcigay Genova.

IV edizione Premio Agorà Med.

Sabato 20 giugno ore 21:30 – Piazza delle Feste, palco interno – ingresso gratuito.

IV Edizione del Premio Agorà Med per il dialogo interculturale nel Mediterraneo.
Un premio per dare un riconoscimento a chi, in campo artistico o letterario, ha saputo distinguersi nel creare un ponte tra le due Sponde del Mediterraneo.
Il premio andarà ai due disegnatori satirici: l’italiano Vauro e la tunisina Nadia Khiari.

SHOWCOOKING E LABORATORI DI CUCINA:

Il Suq Festival è il luogo ideale per hi vuole apprezzare e conoscere le varie cucine del mondo e la cultura a esse legata. Non c’è che l’imbarazzo della scelta: giordana, ghanese, ligure, indiana, senegalese, uruguayana, marocchina, araba, fusion, colombiana, tunisina, vegana, spagnola.

Gli showcooking di Chef Kumalé:

Ramadan, nutrire il Pianeta… e lo spirito.

Giovedì 18 giugno ore 19:00 – Piazza delle Feste, palco interno – ingresso gratuito.

Tagou Senegal Tanganà: la cucina di strada targata Dakar.

Venerdì 19 giugno ore 19:00 – Piazza delle Feste, palco interno – ingresso gratuito.

La Pachamanca: il ringraziamento della Madre Terra.

Martedì 23 giugno ore 19:00 – Piazza delle Feste, palco interno – ingresso gratuito.

Incontri/laboratori con Sergio Rossi:

Storia delle trofie, una pasta mediterranea.

Mercoledì 17 giugno ore 19:00 – Piazza delle Feste, palco interno – ingresso gratuito.

Le rose in cucina.

Lunedì 22 19:00 giugno ore 19:00 – Piazza delle Feste, palco interno – ingresso gratuito.

Il dialogo continua:

Il dialogo continua anche sul web e sui social: l’hashtag ufficiale è #SuqFest15.
Tutte le informazioni e le eventuali modifiche le potete trovare sul sito di Suq Genova.

Visita suqgenova.it