Un ritorno alle origini.

Torna la Festa dell’Unità: l’appuntamento, organizzato dal Partito Democratico, è dal 27 agosto al 14 settembre in Calata Falcone Borsellino.

E’ stato il Premier Matteo Renzi a volere il ritorno allo storico nome della festa del partito, come ha spiegato durante l’ultima assemblea nazionale:

“Dobbiamo tutelare il nostro brand, tornare a chiamare le nostre feste “feste dell’Unità’”.

Le Feste dell’Unità hanno riempito per decenni le sere d’estate di molte persone. La prima in assoluto fu organizzata in Lombardia il 2 settembre del 1945 e fu chiamata “Grande scampagnata dell’Unità”. Fu un grande successo che, a poco a poco, si allargò a tutto il territorio nazionale. Gli ingredienti erano sempre gli stessi: stand gastronomici, pista da ballo, concerti, giochi a premi e naturalmente dibattici politici con ospiti di rilievo.

Incontri e dibattiti.

L’edizione 2014 sarà a livello provinciale. Al centro incontri e dibattiti dedicati a tematiche di attualità e politica locale e nazionale.

Ci saranno i ministri liguri, i parlamentari italiani ed europei. Si parlerà di lavoro, di disoccupazione giovanile e delle prossime elezioni regionali.

Non solo politica: spettacoli e divertimento.

Da sempre la Festa dell’Unità coniuga la politica al cibo: negli stand gastronomici, aperti tutti i giorni, sarà possibile gustare menù diversi dalla veloce pausa pranzo con stuzzicanti panini e saporiti hot dog alla cena tra amici con scelta tra grigliate miste di carne o pesce, piadine romagnole e le mitiche focaccette di Crevari.

Non solo cibo ma anche buona spettacoli, intrattenimento, cultura e shopping.

Un mix di riflessione, occasioni di confronto e svago per godersi le ultime serate estive all’insegna del divertimento e della voglia di stare insieme.

Ecco il programmaFestaUnità giorno per giorno.